FM 24 FABIAN HURZELER, COME GIOCA IL MISTER DEL BRIGHTON

14.06.2024

Introduzione

Dopo anni di delusioni ed assenze dalla Bundesliga, la città di Amburgo torna a festeggiare una promozione in massima serie. A festeggiare però non la più blasonata HSV Hamburg ma il St. Pauli. Con questa analisi tattica ed emulazione tattica per Football Manager 24 voglio esaltare l'impresa del mister dei tedeschi Fabian Hurzeler.

Un'età dove molti calciatori ancora esprimono il loro meglio sul campo da gioco, Hurzeler invece a soli 29 anni già era seduto sulla panchina come assistente del primo allenatore Schultz al St. Pauli. Da giocatore ha giocato fianco a fianco ad un certo Emre Can, che in tempi molto sospetti aveva già pronostica la carriera da allenatore al tedesco nativo però di Houston nel Texas.


Dopo qualche esperienza nella squadre giovanili della federazione tedesca, Hurzeler arriva nella squadra di Amburgo fino ad avere in mano le chiavi della prima squadra a stagione in corso 21/22. L'inizio è stato da subito magico nonostante si trovasse ad allenatore giocatori anche più anziani di lui, ma un filotto di vittorie impressionanti porta il St. Pauli dal lottare per la salvezza a chiudere in pieni play off.

La conferma nella stagione 22/23 è d'obbligo e Hurzeler ripaga in pieno la fiducia dominando il campionato e riportando in Bundesliga dopo tredici anni.

Analisi tattica

Il St. Pauli ha usato molti moduli in stagione ma la forma principale è stata sicuramente il 4-3-3 che si trasforma in un 3-4-3. Tuttavia, ha giocato esattamente allo stesso modo in tutte queste partite per quanto riguarda il suo stile.

Per fare questo, un centrocampista tende a posizionarsi tra i difensori centrali per formare una difesa a tre, con uno di essi che si alza sulla fascia. I terzini si spingono in alto. L'uscita palla è semplice e con passaggi corti e rapidi. Il terzino destro è seduto più in basso del terzino sinistro poiché hanno ruoli molto diversi. I due centrocampisti centrali hanno inoltre caratteristiche ben distinte con uno di regia e uno di gamba. I tre attaccanti rimangono inizialmente larghi.

In questo 3-4-3 di Hurzeler c'è una caratteristica chiara. Con Smith che scende per formare una difesa a tre, il centrocampo a volte può quasi rimanere vuoto e di conseguenza, nelle prime fasi di possesso palla, si tende a concentrarsi sulle aree esterne.

Il ruolo del terzino sinistro, può spesso contrastare questo problema visto che gioca come terzino invertito e formare i tre difensori gli dà più libertà di avventurarsi in avanti o a centrocampo per essere coinvolto e trovare buchi e percorsi per progredire.

Con la struttura del possesso palla ormai chiara, possiamo iniziare a identificare come il St. Pauli vorrebbe progredire nel possesso palla. Hurzeler ha confessato il suo amore per il possesso palla. Costruire una linea a tre in difesa dà la libertà ai difensori centrali larghi di impegnarsi nelle aree esterne.

Il difensore centrale largo destro si allarga per supportare il terzino. Nel frattempo, un centrocampista sostiene centralmente mentre l'attaccante destro sostiene dall'alto. La struttura, soprattutto sulla fascia destra, crea scenari molto ottimali per progredire in larghezza.

Una classica azione del St. Pauli vede i quattro giocatori di destra che sviluppano l'azione mentre il centravanti e l'attaccante opposto effettuano delle corse diagonali nello spazio centrale. Ciò dimostra molte tendenze nel possesso palla, in particolare un focus sulle aree esterne.

Dalla parte opposta invece, pericolosissimo il St. Pauli grazie al terzino invertito che piace spaziare nelle zone centrali. Questo movimento può avvenire senza palla per trovare spazi vuoti e fornire opzioni, oppure con la palla sotto forma di corse invertite. Quando inizia ad entrare nelle corsie centrali, l'attaccante esterno sinistro si sposta sull'esterno.

Fase di non possesso

 Il St. Pauli ha optato per una linea di ingaggio con un blocco medio-alto indirizzando l'avversario sulle linee esterne. Ciò consente loro di essere più compatti, limitando la progressione degli avversari pur avendo in alcuni casi l'opportunità di lanciarsi in un press alto. Il sistema difensivo è molto a zona, solitamente strutturato in un 5-2-3 o 5-4-1.

La tattica di Fabian Hurzeler in Football Manager 24

La tattica di Fabian Hurzeler in Football Manager 24 consiste in un modulo base di 4-3-3 con stile gegenpress ma basato su un possesso palla nello sviluppo. La mentalità è positiva con un ampiezza abbastanza stretta e una partenza palla a terra dalla difesa e sfruttamento delle fasce. I passaggi sono corti con un ritmo più alto, lasciando creatività ai giocatori.

Nella fase di transizione si fa pressing a tutto campo e una volta riconquistato il pallone si va in contropiede. In quella di non possesso la difesa è più alta così la line adi pressing che risulta intenso. SI impedisce la costruzione avversaria indirizzandolo verso le zone esterne, si sta alti per il fuorigioco e stretti concedendo il cross.

Per quanto riguarda i ruoli abbiamo un portiere libero attacco dietro a due difensori centrali classici con impostazione stai largo. A sinistra abbiamo un esterno invertito con vai avanti appena possibile mentre a destra abbiamo un terzino fluidificante supporto con stai largo, allarga il gioco e crossa dalla linea di fondo.

Davanti alla difesa un centromediano metodista mentre a centrocampo un centrocampista classico attacco con allarga il gioco e un ccq con la stessa impostazione. L'esterno alto a sinistra è un attaccante esterno attacco che gioca più stretto mentre a sinistra un regista avanzato supporto. L'attaccante è un attaccante che pressa.

Il test della tattica di Fabian Hezeler in Football Manager 24

Ho testato la tattica di Fabian Hezeler in una stagione secca con la sua vecchia squadra, il St Pauli, e la nuova cioè il Brighton nel mio nuovo database per Football Manager 24 con rose e competizioni della nuova stagione.

I tedeschi chiudono la Bundesliga all'ottavo posto ad un solo punti dal Leverkusen che chiude settimo. Quindi con una rosa di seconda divisione sfioriamo l'Europa. 50 i punti stagionali con 53 gol realizzati e subiti che significano il quarto miglior attacco della lega. Terzi per possesso palla con il 57%.

Per quanto riguarda i calciatori Elias Saad chiude al quinto posto della classifica cannonieri con 14 realizzazioni. Eggeinstein e l'irrinunciabile Irvine chiudono con 9 centri stagionali. Per gli assist i migliori con 9 sono il terzino destro Saliakas e il centrocampista Metcalfe.

Per quanto riguarda invece il Brighton di Hurzerer la stagione in Premier League è stupefascente. Terzo dietro a Tottenham e Liverpool e davanti ad Arsenal e Manchester City. 75 punti con 65 gol fatti e 38 subiti che la posizionano al settimo posto della speciale classifica dei gol realizzati e al quinto dei subiti. Bene anche i clean sheet che sono 15.

Anche qui il cannoniere della squadra è l'esterno alto a destra Mitoma con 14 centri, risultando anche il migliore in campionato per assist con 9. I gol stagionali del giapponese saranno 21 mentre per gli assist bene anche Grob con 15, March e Joao Pedro con 9 stagionali.