FM 24 LA JUVENTUS DI MAURUZIO SARRI

08.05.2024

Introduzione

Era la stagione 2019/20 quando dopo otto Scudetti consecutivi si prova un cambio epocale e di stile in casa Juventus. Sulla panchina bianconera dopo Antonio Conte e Massimiliano Allegri, arriva Maurizio Sarri che fa del bel gioco il suo credo calcistico. Da qui il cambio epocale perchè alla vecchia Signora si sa: "Vincere non è importante, è l'unica cosa che conta" e non lo dico e scopro certo io.


Infatti in tutti i cicli vincenti precedenti della Juventus non è mai contato il bel gioco ma il risultato, ma dopo quel filotto di successi in campionato e due finali di Champions perse, anche per voler di popolo, si voleva provare anche a far divertire. La vittoria della Serie A è arrivata ugualmente, la prima per Maurizio Sarri, ma il gioco ha comunque latitato.

La colpa non è da dare tutta all'ex mister del Chelsea visto che la squadra era ad un fine ciclo, con giocatori usurati e si età avanzata quindi tutte cose non compatibili con il dispendioso gioco dl tecnico toscano. Scopriamo però nel dettaglio come giocava la Juventus di Maurizio Sarri in questa analisi tattica ed emulazione tattica per Football Manager 24. 

Analisi tattica

Maurizio Sarri inizialmente provò schierare la sua Juventus con il classico 4-3-3 a lui caro ma la scarsa propensione a ripiegare di Cristiano Ronaldo e Pressione di Higuain, insieme alll'infortunio di Matuidi che dava equilibrio a tutto ciò, spinsero il tecnico a ripiegare sul 4-4-2 rombo usato ai tempi dell'Empoli.

I giocatori chiave per il tecnico erano Cuadrado e Pjanic, oltre ai finalizzatori Pipita e CR7. Come da stile Sarriano, si cerca il controllo del possesso con fraseggi stretta e ricerca dell'ampiezza data dai giocatori esterni.


In Football Manager 24 questo si imposta con uno stile controllo del possesso con ampiezza abbastanza larga e partite palla a terra dalla difesa. I passaggi sono poco più corti e il ritmo poco più lento, cercando di portare la palla in area di rigore con cross bassi.

Costruzione

La costruzione della manovra parte sempre dai due centrali difensivi e dal regista di fronte a loro che si abbassa per ricevere palla. L'altro centrocampista è sempre un regista che aiuta la manovra ma in posizione più avanzata.


I due terzini aiutavano la manovra, per poi dividersi i compiti nello sviluppo e finalizzazione. A sinistra Alex Sandro e a destra Cuadrado, con il colombiano che interpretava il ruolo da ala pura, cercando spesso il dribbling come la conclusione o l'assist. Era insomma la scheggia impazzita di Sarri.

In Football Manager 24 impostiamo i nostri ruoli come difensore che imposta e un difensore classico più un regista classico davanti alla difesa. I terzini sono fluidificanti, con a sinistra supporto e a destra attacco. Entrambi devono allargare il gioco e stare larghi, crossando di meno. Il destro avrà anche più rischi e dribbla di più.

Sviluppo

In questa fase per la Juventus diventa importante Bentancur, abile a sviluppare il gioco nella metà campo offensiva, aiutato sempre da Pjanic e dall'uomo dietro le punte. Qui subentra l'importanza della scoperta, non voluta visto che fu data dall'infortunio di Douglas Costa, di Bernardeschi.

L'italiano si è mostrato il collante ideale tra centrocampo e attacco che mancava a Maurizio Sarri, bravo in prima pressione avanzata del non possesso, bravissimo negli inserimenti e nello sviluppo della manovra.


L'altro centrocampista è una mezzala atipica. Ricopre le zone esterne del campo, ma è più di copertura che di spinta anche se non disdegna qualche inserimento.

In Football Manager 24 i ruoli sono un regista avanzato supporto, un carrilero con vai avanti appena possibile e un centrocampista offensivo supporto che si vuole negli spazi con liberta di movimento e corri più rischi.

Finalizzazione

La finalizzazione dell'azione è tutta nei piedi di Higuain e Cristiano Ronaldo. Il primo bravo nell'area i rigori ed a occupare tutto il fronte centrale, scambiando anche con i compagni per l'inserimento. Il portoghese non ha bisogno di presentazioni. Sarri lo schiera più vicino al Pipita ma lasciandolo partire comunque più defilato a sinistra.


L'obiettivo è trovare il varco giusto per l'attacco alla profondità di un calciatore, che sia la punta o un centrocampista. Difficilmente si va al cross, se non basso e da dentro l'area di rigore.


In Football Manager 24 si imposta un centravanti e una seconda punta dicendogli di stare più largo e libertà di movimento. Poi essendo CR7 gli diamo tira di più e dribbla di più.

Fase di non possesso

La fase di non possesso è la classica di Maurizio Sarri, alta e abbastanza intensa con l'obiettivo di portare sull'esterno la giocata degli avversari. Qui subentra l'importanza di Bernardeschi che aiutava i due uomini avanzati, poi inclini per età e caratteristiche, nel pressing. Proprio per questo non andavano a disturbare la costruzione ma si limitavano a bloccare la zona centrale.


In Football Manager 24 si imposta una difesa alta con linea di pressing alta. L'intensità di esso è a 3/4 e non si imposta impedite i passaggi al portiere. Si sta alti e si indirizza sui lati.

I risultati del test in Football Manager 24

Come di consueto testo sempre le mie emulazioni tattiche in Football Manager 24 ma ricordo sempre che il mio obiettivo è sempre quello di rivedere il gioco dell'allenatore ricreato e non per forza la performance.

Detto questo, nella stagione secca senza mercato, allenamenti e tutto ciò che si può fare in una carriera classica, la Juventus di Maurizio Sarri (usando la Juventus 2023/24) chiude vincendo la Serie A con 84 punti perdendo solo quattro partite. I gol segnati saranno 74, secondo miglior attacco, e subiti 37 che vale a dire terza miglior difesa.


Vlahovic chiude con 22 gol in campionato, vicecapocannoniere, mentre Alcaraz da centrocampista offensivo chiude come assistman della Serie A con 18. Anche Chiesa, nel ruolo che ricopriva CR7, chiude bene la stagione con 20 gol.