FM 24 L'ITALIA DI SPALLETTI AD EURO 24

30.05.2024

Introduzione


Dopo il piatto dolce amaro con Roberto Mancini che è passato dal vincere l'Europeo 2020 a non qualificarsi per il Mondiale 2022 dimettendosi poi nel momento decisivo nel girone qualificazione di Euro 2024, l'Italia si è affidata al campione d'Italia uscente con il Napoli Luciano Spalletti

Il mister italiano riuscirà a portare i campioni in carica alla fase finale che si giocherà in Germania non senza qualche difficoltà. Ovviamente nelle prime due partite giocate dal tecnico toscano non siamo riusciti a vedere ancora la vera Italia che avrebbe in testa anche perché era più importante il risultato di tutto il resto. Dopo aver quindi raggiunto la qualificazione nelle ultime due amichevoli abbiamo intravisto qualche idea tattica di Spalletti quindi proviamo a capire come giocherà l'Italia in questa analisi tattica e ricreiamo l'emulazione tattica per football Manager 24.

Analisi tattica


Dopo nelle prime partite con l'Italia giocate con la difesa a tre per dare sicurezza alla squadra in vista delle partite decisive per la qualificazione ad Euro 2024, nelle ultime partite Luciano Spalletti ha provato il suo classico 4-3-3 che in fase di possesso si trasforma nel guardiano 3-2-5. 

Ovviamente gli interpreti sono diversi così come lo stile ma come dimostrato a Napoli ugualmente efficace. Le scelte di convocazione di Spalletti hanno fatto discutere con l'assenza di Scamacca, Politano, Locatelli e la presenza di Fagioli che ha saltato per squalifica tutto il campionato, anche se per gli italiani con tutto il rispetto delle proporzioni del caso ricorda molto il caso del compianto Paolo Rossi nel Mundial '82.


Lo stile tattico è il suo classico gegenpress senza però in fase di possesso dimenticare la gestione del pallone. Nello sviluppo dell'azione ci rivediamo molto del suo Napoli con uno dei due terzini che taglia centralmente e l'altro in alternativa con il mediano che restano a protezione formando una difesa a tre mentre molto differente sembra la richiesta del compito al centravanti non avendo uno come Osimhen.

Costruzione

 
l'Italia cerca sempre di costruire dal basso con il portiere che serve i due centrali difensivi che aiutati dal terzino destro e il mediano davanti alla difesa cercano un fraseggio nel far uscire la squadra avversaria. 

Il terzino sinistro si alza subito sulla linea dei centrocampisti mentre i due esterni risultano larghi.

Sviluppo

 
Nella fase di sviluppo è possibile notare da subito due movimenti importanti. Il primo riguarda il lato sinistro con l'esterno che resta largo a calpestare la linea mentre il terzino si butta internamente. Questa sovrapposizione interna libera spesso l'uno contro uno dell'ala che a quel punto decide se andare sul fondo oppure tagliare palla al piede dentro al campo.


L'altro è sul centro-destra con il movimento di Barella che cambia in confronto alla gestione Mancini. Come già lo abbiamo visto con l'Inter in questa stagione, l'ex Cagliari molto probabilmente resterà più bloccato nel centrocampo insieme al mediano aiutando appunto lo sviluppo della manovra mentre il prescelto per l'inserimento da dietro in area di rigore sembrerebbe Frattesi.


Questo spiegherebbe anche l'esclusione di Locatelli dalle convocazioni per Fagioli. Spalletti ha già fatto intendere nelle partite giocate fin qui che il sostituto in campo di Jorginho non sarà un pari ruolo di caratteristiche ma un calciatore più di rottura come Cristante mentre a centrocampo Fagioli sarebbe l'uomo per caratteristiche che può alternarsi al duo Barella-Frattesi.


L'altro esterno resta largo sulla destra proprio per permettere l'inserimento centralmente del centrocampista e dare ampiezza sul lato dove teoricamente il terzino spingerà meno.


In questa fase risulta importante anche l'attaccante. Anche qui le scelte di Spalletti sono state chiare con l'esclusione di Scamacca che non è certo per demeriti sportivi ma scelta tattica. L'allenatore toscano gli ha preferito Raspadori e Retegui con il primo favorito dal primo minuto perché bravo nel fraseggio e nel muoversi sul fronte d'attacco permettendo l'inserimenti citati precedentemente mentre il secondo sarà più utile nelle partite dove servirà un attacco alla profondità alle spalle dei difensori avversari.

Finalizzazione

Come anticipato in precedenza la finalizzazione della manovra prevede continui scambi di posizione fra i calciatori ed inserimenti dalle retrovie. Sugli esterni ci sarà un alternarsi tra cross e conclusioni a piede invertito.

Fase di non possesso


La fase di non possesso è la classica di Luciano Spalletti con un pressing alto e intenso che vede anche qui uno dei due terzini portarsi molto alto in pressione. Quando questa prima azione viene superata la squadra rientra schierandosi nel classico 4-1-4-1 o 4-4-2 in base alla posizione di uno dei due esterno d'attacco.

Le due fasi di transizione prevedono un contropressing offensivo una volta perso il pallone e una rapida ripartenza una volta riconquistato.

L'emulazione tattica dell'Italia ad Euro '24 in Football Manager 24

L'emulazione tattica dell'Italia ad Euro '24 in Football Manager 24 prevede un 4-3-3 con stile tattico gegenpress e mentalità positiva. In fase di possesso l'ampiezza è larga giocando la palla negli spazi e partendo palla a terra dalla difesa sfruttando il centro. Il ritmo è alto e i passaggi poco più diretti con creatività e portando la palla in area di rigore.

La schermata di transizione prevede un pressing a tutto campo e un contropiede. Quella di non possesso vede una difesa alta e una linea di pressing alta. Il pressing è intendo e si disturba la costruzione avversaria, stando più alti e indirizzando sui lati.

I ruoli prevedono un portiere libero attacco con un difensore classico e uno che imposta. I terzini sono uno invertito a sinistra su supporto e uno fluidificante. L'uomo davanti alla difesa è un regista arretrato (nel caso giocasse Cristante sarebbe un'incontrista difesa). Gli altri due centrocampisti sono classici con il sinistro su attacco con indicazioni di andare avanti appena possibile e libertà di movimento, l'atro è supporto con tenere la posizione e corri più rischi.

Gli esterni alti sono ala invertita su attacco a sinistra con indicazioni stai largo, l'altro è un attaccante esterno con la stessa indicazione. L'attaccante è una seconda punta supporto con libertà di movimento.

I risultati dell'emulazione tattica in Football Manager 24 dell'Italia ad Euro '24

Come in ogni mia emulazione tattica per Football Manager la testo per voi e in questo caso ho provato proprio a giocare Euro 24 con i gironi ufficiali. Le convocazioni le ho lasciate all'IA.

L'Italia di Spalletti perderà una sola partita ma decisiva visto che è la finale di Euro024 che vede vincere ai tempi supplementari il Portogallo. Gli Azzurri avevano vinto tutte le partite del girone per poi abbattere l'Ungheria per 7-0. Nei quarti e semifinale eliminerà Scozia e Turchia.

Risulterà il miglior attacco con 22 gol e 13,13 Xg a favore con 30 occasioni create. Subirà solo 4 gol con ben 4 clean sheet.

Frattesi risulterà il vicecapocannoniere della competizione con 5 gol e Raspadori 4. Per gli assist sono tre gli italiani al comando della speciale classifica con Berardi, Chiesa e Dimarco a quota 4. Dato importante sulla pressione chiesta da Spalletti sono le 28 e 26 pressioni riuscite da Berardi e Chiesa che risultano il secondo e terzo dato nella speciale classifica.